Search  
 MUTUI E FINANZIAMENTI Minimize

  
   Minimize
SITUAZIONE PARAMETRI TASSI VARIABILI EURIBOR ALLA DATA DEL 8/2/2023

1 MESE 2,38

3 MESI 2,61

6 MESI 3,05

12 MESI 3.45

SITUAZIONE PARAMETRI TASSI FISSI EURIRS ALLA DATA DEL 9/2/2023

IRS 1A 3,45%

IRS 2A 3,32%

IRS 3A 3,13%

  
 Mandato esplorativo Minimize
mandato esporativo - Tuesday, March 04, 2014
Usufruisci del nostro Mandato Esplorativo per una accurata e puntuale verifica della tua personale situazione presso le principali banche dati (CRIF, EXPERIAN, CTC, CAI – BANCA D’ITALIA, CCIIAA), potrai stabilire in base ai risultati delle visure la possibilità di ottenere un aggiornamento, una rettifica dei dati, una sospensione o una cancellazione definitiva.

Con il Mandato Esplorativo potrai avere visure dettagliate in tutte le principali banche dati in modo tale da intervenire, laddove ce ne fosse la necessità.
Essere stati inseriti come cattivo pagatore in queste banche dati non è qualcosa di irrimediabile, ma è sicuramente un problema se si ha urgenza di ottenere nuovi prestiti.

Il Mandato Esplorativo ha un costo competitivo e ti evita perdita di tempo nei vari uffici e comprende:

- indagine completa banca dati privata CRIF

- indagine completa banca dati privata EXPERIAN

- indagine completa banca dati privata CTC

- indagine completa banca dati pubblica (TRIBUNALE,CAMERA DI COMMERCIO-PROTESTI)

La nostra azienda fornirà un dossier personale con tutte le risultanze dell'indagine e che potrai utilizzare quando andrai a richiedere un finanziamento/mutuo/carta di credito ecc.

NON PERDERE TEMPO, ACQUISTA SUBITO IL TUO MANDATO ESPLORATIVO COMPILANDO IL FORM
Acquista Online
Importo totale: € 200

Accetto che i dati siano trattati per ottemperare alla
richiesta in base all'art 13, D.Lgs 30/06/2003 n.196
 

  
 Glossario Minimize
Glossario - Tuesday, March 19, 2013
Arbitro Bancario Finanziario

L'Arbitro Bancario Finanziario è un organismo indipendente e imparziale, controllato dalla Banca di Italia, che risolve le liti che riguardano operazioni bancarie e finanziarie. L'ABF decide chi ha torto e chi ha ragione tra i clienti e le banche o tra i clienti e gli altri intermediari.
Riportiamo di seguito alcune decisioni sui ricorsi presentati relativi ai mutui.

 
 
 
CANCELLAZIONE IPOTECA

Ai fini dell’art. 13 D.L. 7/2007, secondo cui la banca deve trasmettere entro 30 giorni al conservatore dei registri immobiliari la richiesta di cancellazione dell’ipoteca in caso di estinzione del finanziamento, la semplice dichiarazione dell'istituto di credito resa al cliente di “disponibilità alla cancellazione dell’ipoteca a suo tempo iscritta” non è sufficiente e il ritardo per la cancellazione effettiva dell’ipoteca è idoneo presupposto per il risarcimento del danno.

 
MODIFICA SPREAD

La facoltà per la banca di modificare unilateralmente i tassi e le altre condizioni di contratto (art. 118 TUB) è subordinata all'esistenza di un giustificato motivo (introdotto dal D.L. 223/2006), volto a salvaguardare nel tempo l’equilibrio delle condizioni stesse. Nel caso di un contratto di finanziamento a tasso variabile, le variazioni dell’indice di riferimento sono fisiologiche e gravano in maniera pienamente equilibrata su entrambe le parti, per cui è esclusa la possibilità per la banca di introdurre modifiche peggiorative al tasso, per esempio aumentando unilateralmente lo spread.

 
POLIZZA ACCESSORIA

In un caso di polizza assicurativa accessoria, l’ABF ha disposto che l’estinzione anticipata del finanziamento comporta la risoluzione del contratto di assicurazione e che le ulteriori rate di premio riscosse dalla banca, successivamente all’estinzione del finanziamento, devono essere restituite.

 
PORTABILITA'

La “portabilità” dei finanziamenti, introdotta dallart. 8 D.L. 7/2007, è sempre gratuita e non ammette l’addebito di nessun onere, già dalla data di entrata di vigore del medesimo decreto (1 febbraio 2007) e anche prima delle precisazioni offerte successivamente dalle leggi 244/2007 e 2/2009. Inoltre, il comportamento omissivo della banca che ostacoli il cliente nell'esercizio di tale diritto è fonte di responsabilità, con l’obbligo di risarcire il relativo danno.

 
SOSPENSIONE RATE

In merito alla legge 244/2007, che all'art.2 prevede che per i contratti di mutuo per l'acquisto dell'abitazione principale, i mutuatari possono chiedere la sospensione del pagamento delle rate per non più di due volte e per un periodo massimo complessivo non superiore a diciotto mesi nel corso del contratto, l'Arbitro Bancario Finanziario stabilisce che, “posto che l’iniziativa dell’Abi (Associazione Bancaria Italiana) sia idonea per l'attuale crisi finanziaria”, le banche non sono obbligate ad accogliere la domanda del mutuatario poiché tale iniziativa “non ha natura di accordo collettivo vincolante per gli iscritti”, anche se, aggiunge l'ABF, “la banca è comunque moralmente obbligata a prendere in esame la situazione dei propri clienti”.

 

  
 Announcements Minimize

 Print   
 Documents Minimize
 TitleOwnerCategoryModified DateSize (Kb) 

 Print   
 UTILITY Minimize

  
 Visitatore n. Minimize
widget contatore visite

 Print   
 Analisi Minimize

 Print   
home page:Chi siamo:Contatti:Utility:Search Results:immobiliare 98:richiesta preventivo
Copyright (c) 2000-2010 Terms Of Use Privacy Statement